STORIE TINTE DI GIALLO...

 
 

L’enigma della torre
Battello a vapore, serie arancio, Piemme ed.
Dai 10 anni 

Come tutte le estati, Sergio e Matteo sono in vacanza in Val d’Aosta. Nell’attesa che arrivino gli altri villeggianti, i due ragazzi si dedicano all’esplorazione della Tour, un castello che sorge sullo spuntone di roccia che domina il paese. E decidono di fare le cose per bene, tenendo un diario  delle loro incursioni, scattando foto, disegnando schizzi dei luoghi. A poco a poco però il gioco lascerà spazio ad una sfida ben più seria, che porterà i due amici a trasformarsi in veri e propri investigatori. E così, tra fughe precipitose e  colpi di scena incredibili, atti di coraggio intrepido e momenti di puro terrore, i due ragazzi porteranno arditamente a termine la loro avventura poliziesca. Ma ci sarà anche il tempo per crescere insieme e scoprirsi più grandi, per sognare il futuro e per imparare, con la bella Paloma, le prime lettere dell’alfabeto dell’amore.

"il polverone sollevato dall’improvvisa apertura della botola si era nel frattempo depositato e nel cono di luce si poteva vedere una scaletta scendere a perpendicolo nei sotterranei della Tour.
- Un passaggio segreto. – confermò. – Entriamo?"

(da ‘L’enigma della torre ’)

Detto tra noi:
Villaz non esiste. Ma esiste Morgex, in val d’Aosta, dove per tanti anni sono andata in vacanza con la mia famiglia. E la Tour, esiste veramente, anche se là dentro non è mai successo nessun fatto criminoso, almeno per quanto ne so io…

 

Il giallo del sorriso scomparso
ed. Le rane, Interlinea junior

Le avventure di un simpatico commissario che si fa aiutare dal suo cane Asso e da Renata, la moglie vigilessa per risolvere i casi più imprevedibili, dal furto del sorriso della Gioconda alla scomparsa delle onde dal golfo di Sorrento. 

"Busillis afferrò il foglio. Era scritto con ritagli di giornali, come tutte le lettere anonime.Diceva testualmente: "Questa mattina alle ore otto, ruberò i colori della città. Li restituirò con la prima pioggia. Distinti saluti
Mister Arcobaleno."
-E' un pazzo, un pazzo pericoloso - si dimenava il dottor Fumagalli .
Siamo nelle mani di un pazzo...Oh, Dio, che guaio tremendo! Già mi vedo i titoloni sul Corriere della Sera:
MILANO SENZA COLORE,POLIZIA SENZA VALORE!
Eh già, si fa presto a criticare.....Loro stampano in bianco e nero, che ne sanno dei colori ?"

da "Il giallo del sorriso scomparso"

 

Avventura nella notte
Ghisetti e Corvi editori 

Giuliana ama leggere i libri di avventura, ma ancor di più amerebbe vivere un'avventura vera..
Diventa così l'ideatrice di un ardito progetto per l'esplorazione notturna della metropolitana con l'appoggio di Paolo e Mimma, i suoi due fratelli minori.

"Si tenevano per mano, come non facevano più da alcuni anni ormai, e quel semplice contatto bastava da solo a sconfiggere la paura del buio e dell'ignoto.
Era come aggrapparsi ad un salvagente in uno specchio d'acqua profonda, come starsene alla finestra quando fuori si scatena un temporale.
Era bello non essere soli nel pericolo.Ognuno di loro sentiva in quel momento per i fratelli uno slancio di solidarietà e d'affetto straordinariamente intenso ed impetuoso.
Sensazione mai provata, che li faceva vibrare in quel silenzio denso di atmosfera.
.........
Passarono pochi secondi, poi una luce perforò il buio.
Proveniva da un'apertura sul lato sinistro della galleria.Quell'apertura prima non c'era, i tre ragazzi erano disposti a giurarlo.
E nel ventaglio luminoso che si riversava fuori con prepotenza si ritagliava nitidissima la sagoma nera di un essere umano in età adulta che stava avanzando verso di loro."

da "Avventura nella notte"

   

Ossi di dinosauro
ed. Piemme

Quando un Cattivo maiuscolo come Pepe Cruz Malvado decide di rovinarti la vita è praticamente impossibile mettergli i bastoni tra le ruote. A meno di essere una ragazza combattiva come Milagros, di avere un amico tenace come Ruben e di possedere un cane come Canela, che all'occorrenza sa trovare ossi di dinosauro. In questo caso la sfida è aperta e... che vinca il migliore! 


Torna